Skip to main content

Clicca un logo e scopri l'arte della nutrizione.

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Blog

Non mancare!


Newsletter

Correlazione tra PESO ECCESSIVO e POSTURA
Pubblicato il:
25 Marzo 2023

L’obesità e il sovrappeso producono una profonda diminuzione della qualità della vita per molti individui.

Alcuni di questi problemi derivano dall’impatto sociale e dalle pressioni psicologiche delle società occidentali nel rimanere magri, ma anche il danno meccanico derivante dall’aumento di peso è un problema da non sottovalutare.

La sollecitazione meccanica, infatti, aumenta notevolmente il rischio di dolore muscoloscheletrico con effetti legati alla distorsione della colonna vertebrale, alla tensione legamentosa e agli spasmi muscolari.

In particolare distorsioni della colonna vertebrale, con situazioni di lordosi lombare, sono state osservate con maggiore frequenza nei soggetti obesi e in sovrappeso con situazioni simili ai cambiamenti posturali osservati nelle donne in gravidanza. I conseguenti cambiamenti biomeccanici, dovuti ad un carico eccessivo, possono produrre una maggiore forza di compressione o aumentare il taglio sulle strutture della colonna lombare, con conseguente aumento dell’incidenza di lombalgia in individui con indice di massa corporea elevata e di obesità del tronco.

In aggiunta, la stessa sollecitazione meccanica può avere anche un effetto importante sulle articolazioni portanti e sui piedi causando un ridotto controllo posturale e della stabilità, che potrebbero ostacolare la capacità di adattarsi ai cambiamenti del terreno o delle pendenze durante anche una semplice camminata.

Uno dei motivi di ciò è l’anormale distribuzione del grasso corporeo nella zona addominale nei soggetti in sovrappeso e obesi; in tali soggetti si è osservata una concentrazione del loro peso verso la parte anteriore dei piedi con conseguente instabilità durante l’equilibrio statico e dinamico.

Altri studi sperimentali mostrano alcuni cambiamenti nella postura del piede e nell’andatura per i soggetti obesi, rispetto ai soggetti non obesi.

In tali soggetti si ha una probabilità maggiore di avere piedi pronati, ovvero con una tendenza del retro piede ad appoggiarsi verso l’interno.

Perché è così importante la postura del piede e la sua sensibilità?

Le componenti motorie e sensoriali sono influenzate dalla sensibilità del piede attraverso cui è possibile controllare il centro di massa e quindi mantenere il controllo posturale e l’equilibrio. Una diminuzione del controllo posturale può indurre ad un forte instabilità che compromette l’esecuzione delle attività quotidiane e aumentano il rischio di cadute nei soggetti in sovrappeso e obesi.

Quindi a causa dell’instabilità creata dalla distribuzione anormale del grasso corporeo, con impatto sulla postura dei piedi, il rischio di cadute e lesioni è più frequente.

Alcuni studi hanno evidenziato che le persone obese riportano una maggiore prevalenza di cadute rispetto a persone con un peso normale (27% contro 15%).

Pertanto, l’equilibrio e la postura giocano un ruolo importante nella sicurezza degli individui.

PREVENIRE NEL’INFANZIA

L’infanzia rappresenta un periodo critico per la conformazione della postura del corpo, a causa della crescita ma anche perché i bambini sono esposti a fattori fisici e ambientali che possono influire sulla postura del corpo.

Come sopra descritto, l’associazione dell’obesità con i problemi muscoloscheletrici e la postura scorretta del corpo è stato ampiamente riportato e potrebbe rappresentare un fattore causale per la compromissione dell’efficienza respiratoria, processi ossei degenerativi e mal di schiena.

È importante prevenire o eliminare precocemente il grasso in eccesso nei bambini e nei adolescenti al fine non solo di evitare malattie cardiovascolari e metaboliche, ma anche di prevenire postura errata del corpo e complicazioni associate. A questo scopo strategie di stile di vita sano, come attività fisica ed esercizio fisico, alimentazione e comportamento sono attori cruciali.

Riferimenti

The impact of obesity on skeletal muscle strength and structure through adolescence to old age: D. J. Tomlinson . R. M. Erskine . C. I. Morse ,K. Winwood . Gladys Onambe´le´-Pearson;
Effects of Overweight and Obesity on Postural Stability of Aging Females : Mohammadreza Rezaeipour, Gennady Leondovich Apanasenko;
Obesity, functional mobility and quality of life: Mary Forhan, PhD, Simone V. Gill, PhD.
The influence of age and overweight or obesity on foot sensitivity and postural control: A systematic review Leonardo Vidal Andreato, Daniel Vicentini de Oliveira , Bruno Follmer3, Sônia Maria Marques Gomes Bertolini
Impact of overweight and obesity on the musculoskeletal system using lumbosacral angles: Ndubuisi OC Onyemaechi, Godson E Anyanwu, Emmanuel N Obikili, Okechukwu Onwuasoigwe, and Okechukwu E Nwankwo.



Ti Potrebbe Interessare Anche…

Spero ti piaccia l’articolo!
Se vuoi una dieta personalizzata Clicca Qui


Altre Categorie, per Te



Un Mondo da Scoprire

Diete personalizzate, programmi dimagranti in hotel. Clicca un logo e scopri l’arte della nutrizione.

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento