Clicca un logo

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Linea Benessere

Non mancare!


Newsletter

Tutti i segreti sulla DIGESTIONE: come funziona e come mantenerla al meglio

La digestione è la scomposizione di grandi molecole alimentari insolubili in piccole molecole alimentari idrosolubili in modo che possano essere assorbite nel plasma sanguigno acquoso. In alcuni organismi, queste sostanze più piccole vengono assorbite attraverso l’intestino tenue nel flusso sanguigno.
La digestione è una forma di catabolismo che spesso si divide in due processi basati su come viene scomposto il cibo: digestione meccanica e chimica. Il termine digestione meccanica si riferisce alla scomposizione fisica di grandi pezzi di cibo in pezzi più piccoli che possono successivamente essere raggiunti dagli enzimi digestivi.
Nella digestione chimica, gli enzimi scompongono il cibo nelle piccole molecole che il corpo può usare. Tutto questo processo si realizza grazie all’apparato digerente composto da un tubo digerente continuo con due aperture: la bocca e l’ano. Comprende la bocca, la faringe, l’esofago, lo stomaco, l’intestino tenue e l’intestino crasso. Il cibo che passa attraverso la cavità interna, o lume, del tubo digerente non entra tecnicamente nel corpo fino a quando non viene assorbito attraverso le pareti del tubo digerente e passa nel sangue o nei vasi linfatici. Durante questo viaggio, il corpo assorbe tutti i nutrienti utilizzabili, espellendo alla fine i resti non assimilabili. I tempi di permanenza nello stomaco variano in base alla composizione dei nutrienti. Lo svuotamento completo dello stomaco può richiedere fino a sei ore. Nell’intestino crasso, invece, il bolo permane per un periodo compreso tra uno e tre giorni.
Si ha una buona digestione quando i cibi vengono assimilati rapidamente, l’organismo non produce tossine ma solo sostanze utilizzabili e nutritive, e non sono presenti disturbi secondari come l’alito cattivo, la presenza di gas nell’addome, o problematiche intestinali, quali diarrea o stipsi.

Per mantenere una buona digestione è importante fare in modo che il cibo introdotto in bocca non sia né troppo freddo né troppo caldo, poiché i processi di termoregolazione affaticano lo stomaco. È inoltre di fondamentale importanza masticare bene, la masticazione, infatti agisce come una “pre-digestione”, rendendo l’alimento più digeribile nello stomaco, e fare pasti non troppo impegnativi, poiché affaticano il sistema digerente e abbassano il metabolismo. Un altro aspetto importante è l’utilizzo delle spezie per rendere digeribile un alimento, a seconda delle spezie utilizzate infatti si avranno degli effetti sulla digestione, ad esempio l’utilizzo dei semi di finocchio aiuta la peristalsi motivo per il quale è abbinato alla preparazione dei legumi, i semi di cumino favoriscono la digestione e sono indicati nella preparazione di zuppe etc..
Anche la cottura degli alimenti può influenzare sulla digestione, ad esempio le uova sono più digeribili quando l’albume è cotto e il tuorlo è crudo. Si consiglia inoltre di evitare frutta e dolci a fine pasto poiché essendo alimenti zuccherini fermentano e non permettono l’azione digestiva sul bolo alimentare precedentemente ingerito mentre i dolci aumentano l’acidità e il gonfiore.
Un’attenzione particolare va data anche alle bevande che accompagnano il pasto, si sconsigliano infatti sia alcolici che bevande gassate, è dimostrato che l’alcool durante i pasti prolunga il processo di digestione e porta lo stomaco a produrre secrezioni eccessive. Allo stesso modo le bevande gassate rendono più complessa la digestione, per la presenza di aria e sostanze zuccherine. In generale, comunque, non si dovrebbe esagerare con i liquidi, bere troppo durante i pasti, infatti, diluisce i succhi gastrici e rallenta la digestione. Infine, da non sottovalutare sono anche gli aspetti psicologici come l’ansia e lo stress che agiscono alla pari di uno scorretto stile alimentare, aumentano la sensibilità viscerale, e influenzando negativamente la digestione.

perdere peso con la dieta del nutrizionista
Soggiorni dimagranti a 5 stelle!

Consigli per dimagrire, mangiare sano, e molto altro.

Dott. Luca Lattuada Biologo Nutrizionista
Dott. Lattuada Centro di Nutrizione S.r.l.
Via vicinale Margherita 42Napoli (NA) 80131 ITALY |
P.IVA: 03993730989
+39 345-3161093 |
dottlattuada.it |
Privacy Policy | Cookie Policy
Le informazioni fornite su questo sito sono solamente a scopo cognitivo e non sono intese a sostituire raccomandazioni mediche o trattamenti di cura per certe condizioni di salute. Consultate sempre il vostro medico o altri operatori sanitari qualificati, ponendo domande riguardo la vostra situazione. Le informazioni su questo sito non sono destinate a diagnosticare, trattare, curare o prevenire nessun tipo di malattia. Non trascurate mai consigli medici, o non ritardatene l'attenzione, per il solo motivo di aver letto informazioni a riguardo sul sito di Dott. Lattuada. Il nostro scopo non è in alcun modo quello di fornire diagnosi o informazioni a carattere terapeutico. I nostri contenuti non vogliono assolutamente sostituire pareri medici, ma riprendono studi e letteratura scientifica accertati.

pur sang logo

Questo è un sito Pur Sang Advertising
Qualità nella tua Comunicazione