Clicca un logo

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Linea Benessere

Non mancare!


Newsletter

RAVIOLI CHETOGENICI ripieni di FUNGHI e PHILADELPHIA con salsa ai pomodorini e noci

Questi ravioli hanno un impasto chetogenico che si presta ai più svariati ripieni e condimenti. In questa versione, te li proponiamo con un delicato ripieno di funghi e philadelphia, accompagnati da una deliziosa salsa con pomodorini freschi e noci… Buon appetito!

Ingredienti

Per l’impasto dei ravioli (dosi per ca. 10 ravioli)

100gr di farina di mandorle
3 cucchiai di psillium
1 uovo intero
30ml di acqua
1 pizzico di sale

soggiorni dimagranti in hotel con spa!

Per il ripieno

100gr di funghi
2 cucchiai di philadelphia

Per la salsa

100gr di pomodorini freschi
10gr di noci
Basilico fresco
1 pizzico di sale
10gr di olio evo
1 pizzico di sale

Procedimento

Per l’impasto dei ravioli

In una ciotola capiente versare la farina, lo psillium, un pizzico di sale e mescolare con un cucchiaio.
Versare l’uovo intero e mescolare delicatamente.
Aggiungere, poco alla volta, l’acqua continuando a mescolare.

Lavorare ora il composto con le mani, fino ad ottenere un impasto sodo e omogeneo.

Puoi trovare il nutrizionista a brescia, como, milano o verona!

La pasta si lascia riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Stendere la pasta con un mattarello e formare dei cerchi con l’aiuto di uno stampino di ca. 4cm.

Per la salsa di pomodorini

In una pentola antiaderente, scaldare un filo d’olio evo con due cucchiai d’acqua.
Aggiungere i pomodorini freschi tagliati in spicchi, mezzo cucchiaino di aglio in polvere, un pizzico di sale e di pepe nero. Lasciare rosolare per alcuni minuti.
Aggiungere, a fine cottura, un filo d’acqua e qualche foglia di basilico tagliata a strisce sottili.

Per il ripieno

Tagliare i funghi a dadini piccoli e cuocere finché non perdono tutta l’acqua.
In una ciotola, aggiungere i funghi, il philadelpia e un pizzico di sale. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Composizione dei ravioli

Stendere i dischetti di pasta su un piano.
Mettere mezzo cucchiaino di ripieno al centro di metà dei dischetti ottenuti e chiudere il raviolo, appoggiando il resto dei dischetti sopra quello del ripieno. Premere bene i bordi per sigillare.
Con l’aiuto di un coltello, fare delle piccole incisioni sui bordi dei ravioli, per assicurare che il ripieno non fuoriesca in cottura.

Cuocere i ravioli, in acqua bollente salata, per circa 1 minuto e mezzo.

Unire i ravioli scolati alla salsa di pomodorini, mescolare a fuoco medio e aggiungere le noci tritate.

Impiattare, appoggiando sul fondo i ravioli e ricoprendo con la salsa di pomodorini. Cospargere con del pepe nero, una manciata di noci tritate e guarnire con una foglia di basilico.

In collaborazione con lo chef Marco Utzeri

Integratori alimentari per l'equilibrio del peso corporeo
Soggiorni dimagranti a 5 stelle!

Consigli per dimagrire, mangiare sano, e molto altro.

Dott. Luca Lattuada Biologo Nutrizionista
Dott. Lattuada Centro di Nutrizione S.r.l.
Via vicinale Margherita 42Napoli (NA) 80131 ITALY |
P.IVA: 03993730989
+39 345-3161093 |
dottlattuada.it |
Privacy Policy | Cookie Policy
Le informazioni fornite su questo sito sono solamente a scopo cognitivo e non sono intese a sostituire raccomandazioni mediche o trattamenti di cura per certe condizioni di salute. Consultate sempre il vostro medico o altri operatori sanitari qualificati, ponendo domande riguardo la vostra situazione. Le informazioni su questo sito non sono destinate a diagnosticare, trattare, curare o prevenire nessun tipo di malattia. Non trascurate mai consigli medici, o non ritardatene l'attenzione, per il solo motivo di aver letto informazioni a riguardo sul sito di Dott. Lattuada. Il nostro scopo non è in alcun modo quello di fornire diagnosi o informazioni a carattere terapeutico. I nostri contenuti non vogliono assolutamente sostituire pareri medici, ma riprendono studi e letteratura scientifica accertati.

pur sang logo

Questo è un sito Pur Sang Advertising
Qualità nella tua Comunicazione