Skip to main content

Clicca un logo e scopri l'arte della nutrizione.

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Blog

Non mancare!


Newsletter

FITOCHIMICI e SALUTE: il potere nascosto delle piante
Pubblicato il:
27 Febbraio 2024

Le piante rappresentano una fonte straordinaria di sostanze nutritive e composti bioattivi, molti dei quali sono noti come fitochimici. Questi composti, presenti in una vasta gamma di alimenti di origine vegetale, hanno dimostrato di svolgere un ruolo fondamentale nella promozione della salute e nella prevenzione di numerose malattie.

I fitochimici sono composti chimici naturali prodotti dalle piante che svolgono diverse funzioni biologiche all’interno degli organismi vegetali, sono responsabili dei colori, dei sapori e degli odori distintivi di molte piante. Sono spesso coinvolti nei processi di difesa delle piante contro parassiti, patogeni e stress ambientali, possono essere presenti in vari tessuti delle piante, come foglie, fiori, frutti, semi e radici.

Questi composti non sono considerati nutrienti essenziali per gli esseri umani, ma hanno dimostrato di offrire numerosi benefici per la salute quando consumati attraverso una dieta ricca di alimenti di origine vegetale. Sono stati infatti associati a una serie di effetti benefici per la salute, tra cui proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antimicrobiche, antitumorali e cardio-protettive. Questi composti possono svolgere un ruolo importante nella prevenzione di patologie croniche come il cancro, le malattie cardiovascolari, il diabete e le malattie neurodegenerative. I fitochimici possono anche svolgere un ruolo cruciale nel sostenere e potenziare il sistema immunitario, aiutando il corpo a difendersi da infezioni batteriche e virali. Inoltre, alcuni fitochimici hanno dimostrato proprietà antinfiammatorie, contribuendo a ridurre l’infiammazione cronica associata a numerose condizioni patologiche.

Gli alimenti di origine vegetale sono una fonte ricca di fitochimici. Frutta, verdura, cereali integrali, legumi, erbe aromatiche e spezie sono particolarmente ricchi di questi composti bioattivi.

Esistono numerosi tipi di fitochimici, ognuno con proprietà chimiche e biologiche uniche. Alcuni esempi comuni di fitochimici includono:

Polifenoli

Questo gruppo include composti come flavonoidi, antociani, tannini e lignani. I polifenoli sono potenti antiossidanti che aiutano a combattere lo stress ossidativo nel corpo. Lo stress ossidativo è associato a numerose malattie croniche, inclusi problemi cardiaci, diabete, cancro e invecchiamento precoce. Alcuni polifenoli hanno dimostrato di avere proprietà antinfiammatorie, contribuendo a ridurre l’infiammazione nel corpo, associata a molte malattie, tra cui malattie cardiache, artrite e disturbi autoimmuni. I polifenoli possono aiutare a proteggere la salute del cuore riducendo l’infiammazione, migliorando la funzione endoteliale (la salute dei vasi sanguigni) e abbassando la pressione sanguigna. Consumare alimenti ricchi di polifenoli può contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. Studi osservazionali suggeriscono che una dieta ricca di polifenoli può essere associata a un ridotto rischio di alcuni tipi di cancro, come il cancro al seno, al colon e alla prostata, in quanto i polifenoli possono influenzare diversi processi che contribuiscono alla formazione dei tumori, inclusa la crescita cellulare e la morte cellulare programmata. Alcuni polifenoli, come quelli presenti nel tè verde e nei frutti di bosco, hanno dimostrato di avere effetti protettivi sul cervello e sul sistema nervoso. Possono infatti contribuire a migliorare la funzione cognitiva, ridurre il rischio di declino cognitivo legato all’età e proteggere contro malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson. I polifenoli possono aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue e migliorare la sensibilità all’insulina, il che può essere utile nella prevenzione e nel trattamento del diabete di tipo 2. Infine, possono avere benefici per la salute della pelle, proteggendo contro i danni causati dai radicali liberi e dai raggi UV, riducendo l’infiammazione della pelle e migliorando l’elasticità e la luminosità della pelle.

Carotenoidi

Questi sono pigmenti naturali che conferiscono colori brillanti a molti frutti e verdure. I carotenoidi sono potenti antiossidanti che aiutano a proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi. I carotenoidi, in particolare la luteina e la zeaxantina, sono concentrati nella retina dell’occhio e aiutano a proteggere la vista. Questi composti possono ridurre il rischio di degenerazione maculare legata all’età e di cataratta, due delle principali cause di perdita della vista negli anziani. Alcuni carotenoidi, come il beta-carotene, possono svolgere un ruolo nel supporto del sistema immunitario, aiutando il corpo a combattere infezioni e malattie. I carotenoidi possono anche contribuire a migliorare la salute della pelle proteggendo dalle radiazioni UV dannose e riducendo l’infiammazione della pelle e favorendo una carnagione sana e luminosa. Alcuni studi hanno suggerito che un consumo adeguato di carotenoidi può essere associato a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari, in quanto contribuiscono a ridurre l’infiammazione e a proteggere la salute del cuore. Alcuni carotenoidi, come il beta-carotene, la luteina e il licopene, hanno dimostrato potenziali effetti antitumorali, influenzando la crescita delle cellule tumorali e aiutare a prevenire lo sviluppo di alcuni tipi di cancro. Alcuni studi hanno suggerito che i carotenoidi possono svolgere un ruolo nella promozione della salute delle ossa e nella prevenzione dell’osteoporosi.

Glucosinolati

Si ritrovano principalmente nelle crucifere come il cavolo, i broccoli e i cavoli. I glucosinolati sono noti per le loro proprietà antitumorali, vengono consumati infatti, si convertono in composti biologicamente attivi chiamati isotiocianati, che possono aiutare a prevenire il cancro e a rallentare la crescita delle cellule tumorali. Studi epidemiologici suggeriscono una relazione inversa tra il consumo di crucifere ricche di glucosinolati e il rischio di alcuni tipi di cancro, come il cancro al seno, al colon e alla prostata. Gli isotiocianati derivati dai glucosinolati possono aiutare il corpo a svolgere processi di detossificazione, contribuendo a rimuovere sostanze tossiche e cancerogene dal corpo. Questi composti possono supportare il fegato nel suo ruolo di organo di detossificazione. Alcuni studi suggeriscono che i glucosinolati possono avere anche effetti antinfiammatori, contribuendo a ridurre l’infiammazione nel corpo, associata a molte malattie croniche, comprese le malattie cardiache, il diabete e l’artrite reumatoide. Alcuni studi hanno suggerito che i glucosinolati possono avere benefici per la salute cardiovascolare, inclusa la riduzione del rischio di malattie cardiache e ictus, contribuendo a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e a migliorare la salute dei vasi sanguigni. Alcune ricerche indicano che i glucosinolati possono contribuire a mantenere la salute delle ossa e a prevenire l’osteoporosi, andando ad influenzare positivamente la densità minerale ossea e la formazione delle cellule ossee. Infine, i glucosinolati possono svolgere un ruolo nella salute dell’apparato digerente, contribuendo a promuovere una corretta funzione digestiva e proteggendo dalle malattie gastrointestinali.

Fitosteroli

Questi composti sono simili al colesterolo e si trovano nelle piante, sono noti per la loro capacità di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, in quanto hanno una struttura simile al colesterolo, competono con esso per l’assorbimento nell’intestino tenue. Di conseguenza, l’assunzione di fitosteroli può aiutare a ridurre l’assorbimento del colesterolo, contribuendo a ridurre i livelli ematici di colesterolo LDL (lipoproteine a bassa densità), comunemente noto come “colesterolo cattivo”. Riducendo i livelli di colesterolo LDL nel sangue, i fitosteroli possono contribuire a ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache e di cuore, inclusi infarti e ictus. Alcune ricerche suggeriscono che i fitosteroli possono svolgere un ruolo nel supporto del sistema immunitario, contribuendo a proteggere il corpo da infezioni e malattie. Ci sono dati che suggeriscono che i fitosteroli possono avere benefici per la salute della prostata, aiutando a ridurre l’infiammazione e a proteggere la prostata da condizioni come l’ipertrofia prostatica benigna (BPH) e il cancro alla prostata. I fitosteroli hanno anche dimostrato di avere proprietà antiossidanti, che possono aiutare a proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Questi composti possono contribuire a ridurre il rischio di malattie croniche legate all’ossidazione, compresi il cancro e le malattie cardiache.

Catechine

Sono composti polifenolici presenti principalmente nel tè verde, ma si trovano anche in altri alimenti come il cioccolato fondente, le mele, le ciliegie, le pere e le uve. Le catechine agiscono come antiossidanti nel corpo, proteggendo le cellule dai danni causati dai radicali liberi, che possono contribuire allo sviluppo di malattie croniche come il cancro, le malattie cardiache e l’invecchiamento precoce. Le catechine possono contribuire a migliorare la salute del cuore riducendo il rischio di malattie cardiovascolari, abbassando i livelli di colesterolo LDL nel sangue, migliorare la funzione dei vasi sanguigni e ridurre la pressione sanguigna. Alcune ricerche suggeriscono che le catechine possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, migliorando la sensibilità all’insulina e aiutando a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Le catechine possono svolgere un ruolo nel controllo del peso e nella gestione dell’obesità, aumentando il metabolismo e la combustione dei grassi, aiutando così a ridurre l’accumulo di grasso corporeo. Alcune ricerche suggeriscono che le catechine possono proteggere la salute cerebrale e ridurre il rischio di declino cognitivo legato all’età aiutando a migliorare la memoria e la funzione cognitiva. Infine le catechine possono contribuire a proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UV, riducendo l’infiammazione della pelle e migliorando l’elasticità e la luminosità della pelle.

In conclusione, i fitochimici rappresentano un tesoro nascosto nelle piante, con il potenziale di difendere e promuovere la nostra salute in modi sorprendenti. Incorporare una vasta gamma di alimenti di origine vegetale nella dieta può offrire una ricca fonte di fitochimici, contribuendo a proteggere il nostro corpo dalle malattie e a promuovere uno stato ottimale di benessere. Investire nella diversità alimentare può essere una strategia vincente per migliorare la nostra salute a lungo termine e sfruttare appieno il potere nascosto nelle piante.



Ti Potrebbe Interessare Anche…

Spero ti piaccia l’articolo!
Se vuoi una dieta personalizzata Clicca Qui


Altre Categorie, per Te



Un Mondo da Scoprire

Diete personalizzate, programmi dimagranti in hotel. Clicca un logo e scopri l’arte della nutrizione.

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento