Skip to main content

Clicca un logo e scopri l'arte della nutrizione.

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Blog

Non mancare!


Newsletter

Dieta senza zucchero: le bibite gassate e gli effetti negativi sulla tua salute
Pubblicato il:
15 Febbraio 2017

Il dibattito sul cibo spazzatura: 130 miliardi a discapito della salute.

«L’obesità non c’entra niente, il governo vuole solo fare cassa». Questo ha detto il presidente di Federalimentare, Filippo Ferrua, ad un’intervista con Libero. Continua, «L’ultima “gassata” del governo Monti un effetto l’ha già prodotto: ha deluso fortemente gli industriali che confezionano cibi e bevande e che rappresentano il secondo comparto produttivo del paese con oltre 6.500 imprese, 130 miliardi di fatturato». Insomma, l’opposizione si scandalizza per l’iniziativa del governo Monti di tassare le bibite gassate piene di zucchero, ma la realtà dei fatti è che, per la Società Europea di Cardiologia, la tassazione è una manovra giusta e necessaria. Anzi, includerebbero nell’iniziativa tutta la gamma di “cibi spazzatura” al completo, e propongono di limitare la pubblicità a riguardo: questo, per la società, potrebbe arrivare a dimezzare le morti per malattie cardiovascolari in Europa. Coppola, esponente della società, afferma «In realtà non ci si dovrebbe limitare alle sole bibite, ma colpire anche gli altri alimenti dannosi e più che divieti bisognerebbe agire con l’educazione alla salute, che può dare degli effetti molto positivi».

La costituzione e la tutela della salute

L’articolo 32 della nostra costituzione afferma che la salute è un “diritto fondamentale dell’individuo e della collettività”, e questo obbliga lo Stato stesso a promuovere qualsiasi iniziativa che accresca e solidifichi la tutela della salute. Invece di abbracciare questa iniziativa, il governo la condanna e critica: si vede che, per il governo attuale, è prioritario il denaro. A noi nutrizionisti interessa di più la salute e gli effetti devastanti che hanno le bibite gassate sul nostro corpo, tra cui la più temuta: l’insulino-resistenza.

Lo zucchero e l’origine del diabete

L’insulino-resistenza, di base, è la genesi del diabete. La struttura biologica del corpo umano è in evoluzione da millenni e, ovviamente, continuerà sempre su questa strada evolutiva. Di fatto, ogni volta che mangiamo cambiamo leggermente il profilo metabolico ed ormonale del nostro corpo ed è per questo che brutte abitudini, a lungo andare, possono scaturire in noi determinate complicazioni o malattie. Il corpo umano non è predisposto per eccessive quantità di zucchero, e per questo diventano fondamentali i valori di glicemia ed insulina che sono, tra l’altro, importanti anche per tanti altri aspetti. Il nostro corpo ha un sistema di regolazione con lo scopo di tenere il livello di glicemia costante nell’arco della giornata, e quando assumiamo dello zucchero questo livello sale o scende con velocità proporzionale alla quantità assunta.

Cos’è di preciso l’insulino-resistenza?

L’alzarsi dei livelli glicemici provoca la secrezione di insulina, che ha lo scopo di riportare i livelli glicemici nella normalità. Questo avviene in proporzione equa: più alto è il livello di glicemia, maggiore è la quantità di insulina generata. Il vero problema avviene quando per troppo tempo il livello di glicemia rimane troppo alto, ovverosia quando per troppo tempo assumiamo costantemente zucchero. Questa costanza costringe il pancreas a secernere notevoli quantità d’insulina per contrastare la glicemia, ed un livello alto d’insulina a lungo andare provoca il malfunzionamento delle cellule incaricate all’assorbimento dello zucchero. L’effetto è paragonabile al nostro abituarsi ad uno strano odore: all’inizio ci provoca fastidio, ma a lungo andare tendiamo ad abituarci e non ci facciamo più caso. Questa è l’insulino-resistenza, ovverosia la perdita di efficacia dell’insulina sul proprio corpo.

Cosa comporta l’insulino-resistenza di preciso?

La prima conseguenza dell’insulino-resistenza è il diabete mellito di tipo 2, per passare ad altri effetti come rischi cardiovascolari e cerebrovascolari, tumori, scompensi ormonali (principalmente gli ormoni tiroidei), e scompensi del testosterone (infertilità maschile) e degli estrogeni (infertilità femminile). Altra importante conseguenza dell’insulino-resistenza è l’aumento di peso. Includere costante ed eccessivo zucchero nella propria dieta, quindi, è altamente sconsigliato!



Ti Potrebbe Interessare Anche…

Spero ti piaccia l’articolo!
Se vuoi una dieta personalizzata Clicca Qui


Altre Categorie, per Te



Un Mondo da Scoprire

Diete personalizzate, programmi dimagranti in hotel. Clicca un logo e scopri l’arte della nutrizione.

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento