Clicca un logo

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Linea Benessere

Non mancare!


Newsletter

I dolcificanti naturali: stevia, eritritolo e xilitolo

Molti studi hanno dimostrato come un eccesso di zuccheri, soprattutto raffinati, può portare ad aumento del peso, obesità, diabete e sindrome metabolica e per questi motivi sempre più spesso vengono utilizzate alternative, artificiali e naturali, di dolcificanti, che continuano ad avere successo rispetto normale zucchero a scopo alimentare.

Per questo motivo elenco tre dei dolcificanti naturali maggiormente conosciuti e utilizzati a livello industriale e casalingo, facilmente reperibili e utilizzabili a tutti: stevia, eritritolo e xilitolo.

Integratori alimentari per l'equilibrio del peso corporeo

Stevia

La stevia è una pianta che al suo interno contiene dei componenti “dolci”, i glicosidi steviolici chiamati steviosidi, steviobiosidi rebaudiosidi e dulcosidi, considerati come sostituiti dolcificanti naturali e commercializzati tal quali o come estratti di stevia.

Lo stevioside in generale viene convertito dalla microflora batterica intestinale in steviolo e solamente allora viene inattivato dal fegato ed escreto con le urine. La stevia quindi non apporta calorie e un quantitativo di zuccheri pari quasi a zero. Proprio per questo la stevia può essere consumata anche da persone diabetiche, avendo inoltre un effetto anti-iperglicemico, andando a stimolare direttamente la secrezione di insulina dalle cellule beta del pancreas.

I glicosidi steviolici hanno un potere dolcificante 250-300 volte maggiore rispetto allo zucchero e sono chimicamente e termicamente più stabili.

L’unico “problema” riguardante la stevia è il retrogusto particolare proprio della pianta stessa, che ricorda quello della liquirizia, che può essere un pregio per alcuni, uno svantaggio per altri.

Eritritolo

L’eritritolo appartiene alla famiglia degli zuccheri chiamati polioli, o polialcoli, ed è una molecola molto piccola costituita da solo 4 atomi di carbonio. È naturalmente presente in natura e viene utilizzato tal quale, come sostituto di zuccheri, sottoforma di pastiglie o in polvere, ma anche utilizzato in molte preparazioni di bevande, gomme da masticare, dolci al cioccolato e caramelle.

Le proprietà principali dell’eritrolo sono soprattutto l’alto potere dolcificante e il basso contenuto calorico (meno di 0,2 kcal per g di prodotto) che lo rende efficace anche nei programmi di controllo del peso corporeo.

Il suo basso peso molecolare fa sì che la maggior parte dell’eritritolo, circa il 90%, non venga metabolizzato dal corpo umano e venga espulso attraverso le urine senza alterare il livello di glucosio e insulina all’interno del sangue. Viene considerato per questo motivo come dolcificante adatto alle diete di persone diabetiche e che soffrono di obesità. Lo scarso 10% che raggiungere l’intestino, viene fermentato dalla microflora batterica, portando alla formazione di molecole chiamate acidi grassi corti o volatili, utilizzati per la formazione di acetil-CoA e proprionil-CoA all’interno dei mitocondri. È proprio il metabolismo di questi acidi grassi volatili che costituisce il basso potere calorico dell’eritritolo di 0,2 kcal per g di prodotto.

Ha un potere dolcificante intorno al 60 – 80% rispetto al comune saccarosio e a differenza di molti altri dolcificanti, non si avverte il retrogusto caratteristico dei dolcificanti sintetici o semisintetici. Inoltre a differenza degli altri polioli, l’eritritolo è molto più tollerato e non sembrerebbe portare a effetti indesiderati, questo soprattutto perché la quasi totalità dell’eritritolo non viene assorbito e viene direttamente espulso.

Un altro vantaggio? Studi dimostrano inoltre che possiede attività antiossidante, combattendo contro i radicali liberi prima della sua completa espulsione attraverso le urine.

perdere peso con la dieta del nutrizionista

Xilitolo

Lo xilitolo si trova soprattutto all’interno di fragole, lamponi e cavolfiore. È solubile in acqua ed è molto stabile al calore e alle basse temperature. Viene utilizzato anche per la preparazione di dentifrici, prodotti per l’igiene orale e gomme da masticare poiché nonostante il suo sapore dolce (con un potere dolcificante simile a quello dello zucchero), a differenza dello zucchero, non porta alla formazione di acidi che provocano la formazione delle carie ma contribuisce al mantenimento della mineralizzazione del dente.

Anche lo xilitolo come l’eritritolo appartiene alla famiglia dei polialcoli e, come l’eritritolo viene utilizzato nelle diete anche di pazienti diabetici per la sua proprietà anti-iperglicemica.

Il destino metabolico è il medesimo, infatti solo una piccola parte dello xilitolo ingerito viene assorbito, mentre la maggior parte viene fermentato dalla microflora batterica, portando alla formazione soprattutto di molecole chiamate acidi grassi corti o volatili.

In questo caso il potere dolcificante dello xilitolo è leggermente maggiore, pari a circa 2,8-2,9 kcal per grammo di prodotto.

Anche lo xilitolo possiede attività antiossidanti dimostrandosi efficace contro le specie radicaliche ossidative e per contrastare la perossidazione lipidica

Soggiorni dimagranti a 5 stelle!

Diversamente dall’eritritolo, un abuso di questo dolcificante, come altri polialcoli, può avere un effetto lassativo.

dieta genetica del dna con il nutrizionista

Consigli per dimagrire, mangiare sano, e molto altro.

Dott. Luca Lattuada Biologo Nutrizionista
Dott. Lattuada Centro di Nutrizione S.r.l.
Via Corfù 62Brescia (BS) 25124 ITALY |
P.IVA: 03993730989
+39 345-3161093 |
dottlattuada.it |
Privacy Policy | Cookie Policy
Le informazioni fornite su questo sito sono solamente a scopo cognitivo e non sono intese a sostituire raccomandazioni mediche o trattamenti di cura per certe condizioni di salute. Consultate sempre il vostro medico o altri operatori sanitari qualificati, ponendo domande riguardo la vostra situazione. Le informazioni su questo sito non sono destinate a diagnosticare, trattare, curare o prevenire nessun tipo di malattia. Non trascurate mai consigli medici, o non ritardatene l'attenzione, per il solo motivo di aver letto informazioni a riguardo sul sito di Dott. Lattuada. Il nostro scopo non è in alcun modo quello di fornire diagnosi o informazioni a carattere terapeutico. I nostri contenuti non vogliono assolutamente sostituire pareri medici, ma riprendono studi e letteratura scientifica accertati.

pur sang logo

Questo è un sito Pur Sang Advertising
Qualità nella tua Comunicazione