Clicca un logo

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Linea Benessere

Non mancare!


Newsletter

Il cioccolato, davvero va incluso nella dieta?

Il cioccolato fondente: pregiato sin dall’antichità!

Il cioccolato fondente, derivato dai semi dell’albero del cacao, Theobroma cacao L., ha origine in America e arriva in Europa grazie a Cristoforo Colombo. Nel corso della storia è stato tanto venerato quanto demonizzato e, nonostante le dispute tutt’ora presenti, possiamo confermare che il cioccolato fa bene alla salute a patto di non mangiarne troppo. Nominato “cibo degli dei” dagli antichi Maya e Aztechi, che lo consumavano moltissimo anche durante i rituali sacri, il cioccolato era considerato un cibo nobile e pregiato al punto che era esclusivo alle alte caste. Era pregiato al punto che lo si poteva usare come moneta, prendendo il nome “Amygdalae pecuniariae”, ovverosia “mandorla di denaro”. Il nome cioccolato deriva, invece, dal nome Azteco “nahuatl xocoatl”, termine usato per definire il cacao contraffatto (i gusci vuoti dei semi venivano riempiti di fango).

Attenzione al cioccolato nella propria dieta: non tutto il cioccolato fa bene!

Non tutti i tipi di cioccolato fanno bene, dunque attenzione alla propria dieta! È probabile che sia per questo motivo che esistono tutt’ora dispute sugli aspetti salutari del cioccolato, ma possiamo confermare che l’unico tipo di cioccolato che ha reali proprietà nutritive per il nostro corpo è quello fondente con almeno il 90% di cacao amaro, e che i restanti derivati di cioccolato non comportano particolari benefici all’organismo.

Integratori alimentari per l'equilibrio del peso corporeo

Non conta solo la tipologia di cioccolato, ma anche la qualità!

Ovviamente esistono varie qualità di cioccolato, ognuna con particolari caratteristiche:

  • Cacao Criollo: considerato un cacao nobile, presenta semi bianchi non molto amari e profumati. Principalmente trovata nell’America centrale e al nord del Sudamerica, è la qualità più cara di cioccolato.
  • Cacao Forastero: principale cacao di consumo, presenta semi viola ed un gusto molto amaro. Proveniente dall’Africa occidentale, dal Brasile e dall’Asia orientale, è la qualità a miglior mercato.
  • Cacao Trinitario: ibrido dei primi due, proviene principalmente dall’Amazzonia. Coltivato anche in Messico, Colombia, Caraibi e Venezuela, sebbene la produzione sia limitata.

Perché è solo il cioccolato fondente ad essere benefico per la propria dieta?

Questa distinzione avviene per un preciso motivo: più alta è la percentuale di cacao nella tavoletta, maggiore è la quantità di flavonoidi in essa contenuta. Per esempio, in 100 grammi di cioccolato fondente sono presenti circa 50-60mg di flavonoidi, mentre la stessa quantità di cioccolato al latte ne contiene solo una decina circa. Zero è il contenuto di flavonoidi nel cioccolato bianco. È solo il cioccolato fondente, quindi, ad essere paragonabile ai frutti di bosco per quantità di flavonoidi in esso contenuto, e al thè verde per il potere antiossidante delle sue catechine.

Ma quali sono i benefici del cioccolato fondente?

Per capire i pregi del cacao dalla base, vediamo di cos’è composto:

  • Proteine
  • Ferro
  • Lipidi
  • Glucidi
  • Sali Minerali (Magnesio, Potassio, Calcio, Fosforo, Ferro, Zinco, Rame, Manganese, Selenio e Sodio)
  • Vitamine B, K, J
  • Animoacidi (Acido Aspartico, Acido Glutammico, Alanina, Arginina, Cistina, Glicina, Fenilananina, Istidina, Isoleucina, Lisina, Prolina, Metionina, Seina, Tirosina, Triptofano, Valina, Treonina)
  • Tiramina
  • Caffeina
  • Teobromina
  • Feniletilamina
  • Flavonoidi
  • Polifenoli
  • Serotonina

E allora, quali pregi porta questo buonissimo cocktail di sostanze? Perché includerlo nella dieta?

  1. Il cioccolato ha proprietà anti-invecchiamento grazie alla sua alta concentrazione di principi antiossidanti. Combatte li danni da radicali liberi, quindi, con un effetto paragonabile al vino rosso, al thè e ai frutti di bosco!
  2. Il cioccolato fondente può davvero essere utile per il buon umore, anche se molti ancora sostengono il contrario! Aumentando la serotonina del nostro corpo, il cioccolato aiuta a combattere ansia e agitazione.
  3. Ebbene si, sono state confermate le proprietà afrodisiache del cioccolato! È stato riscontrato un aumento della libido di chi mangia il cioccolato fondente.
  4. Essendo fonte di vitamine e carboidrati, il cioccolato è consigliabile come fonte d’energia per la giornata o per lo sport!
  5. Ha molte funzionalità protettive: grazie al magnesio aiuta a proteggere il cuore; grazie agli antiossidanti e ai flavinoidi protegge la pelle dai raggi nocivi del sole e regola la pressione sanguigna.
  6. il cioccolato fondente è ricco di ferro e può massimizzare il suo effetto se associato alla vitamina C (per aumentarne l’assorbimento). Cioccolato fondente e fragole sono state scoperte come ottimo connubio!
  7. Il British Journal of Nutrizion ha dichiarato che il cioccolato fondente è una preziosa fonte di polifenoli, grazie ad una ricerca da loro eseguita. Affermano che è utile aggiungerlo alla propria dieta in quanto presenta una percentuale maggiore di sostanze in confronto al vino e al thè verde o nero. Per certificare quest’affermazione, lo studio ha valutato gli effetti del consumo di 20g di cioccolato fondente (contenitore di 500 oppure 1000 mg di polifenoli) per due settimane, tenendo traccia della variabilità della glicemia, colesterolemia e pressione arteriosa su 40 persone in sovrappeso o obese. I risultati sono incredibili: il cioccolato con 500 mg di polifenoli ha ridotto notevolmente la glicemia a digiuno e la pressione arteriosa; quello con 1000 mg di polifenoli ha ottenuto gli stessi risultati sugli stessi parametri. I benefici del cioccolato nella propria dieta sono confermati, dunque, a patto che il consumo regolare di cioccolato fondente sia di dosi moderate: senza moderazione non si ottengono gli effetti di controllo della pressione arteriosa e bilanciamento del glucosio (che previene diabete e sovrappeso).

Utile per la dieta, ma sconsigliato in caso di…

Il cacao ha delle controindicazioni ed effetti collaterali ed è generalmente sconsigliato a chi soffre di:

  • Insonnia oppure iperattività, in quanto contiene caffeina;
  • Mal di testa, dato che contiene sostanze eccitanti e teobromina;
  • Tachicardia, anch’essa a causa della caffeina;
  • Ernia iatale, in quanto la pressione dello sfintere esofageo inferiore è ridotta dalla teobromina in esso contenuta;
  • Allergie, dato che il cioccolato provoca alterazioni nei livelli d’istamina, che potrebbero causare reazioni allergiche sulla pelle.
  • Disturbi dell’umore, visto che il cioccolato contiene anche l’anandamide, sostanza che può causare dipendenza;
  • Donne in gravidanza e diabetici devono consultare il medico.
Puoi trovare il nutrizionista a brescia, como, milano o verona!
perdere peso con la dieta del nutrizionista

Consigli per dimagrire, mangiare sano, e molto altro.

Dott. Luca Lattuada Biologo Nutrizionista
Dott. Lattuada Centro di Nutrizione S.r.l.
Via vicinale Margherita 42Napoli (NA) 80131 ITALY |
P.IVA: 03993730989
+39 345-3161093 |
dottlattuada.it |
Privacy Policy | Cookie Policy
Le informazioni fornite su questo sito sono solamente a scopo cognitivo e non sono intese a sostituire raccomandazioni mediche o trattamenti di cura per certe condizioni di salute. Consultate sempre il vostro medico o altri operatori sanitari qualificati, ponendo domande riguardo la vostra situazione. Le informazioni su questo sito non sono destinate a diagnosticare, trattare, curare o prevenire nessun tipo di malattia. Non trascurate mai consigli medici, o non ritardatene l'attenzione, per il solo motivo di aver letto informazioni a riguardo sul sito di Dott. Lattuada. Il nostro scopo non è in alcun modo quello di fornire diagnosi o informazioni a carattere terapeutico. I nostri contenuti non vogliono assolutamente sostituire pareri medici, ma riprendono studi e letteratura scientifica accertati.

pur sang logo

Questo è un sito Pur Sang Advertising
Qualità nella tua Comunicazione