Clicca un logo

Dott. Lattuada Nutrizionista

Dott. Lattuada Centro Dimagrimento

Dott. Lattuada Linea Benessere

Non mancare!


Newsletter

Come l’alimentazione influisce sulla CONCENTRAZIONE

Il corpo funziona come una macchina, quindi il “carburante” che viene fornito ha il potere di influire positivamente o negativamente sulle sue prestazioni. E’ ben noto che i cibi e le bevande consumate hanno il potere di modellare il corpo, ma non sempre è così scontato comprendere che l’alimentazione gioca un ruolo significativo anche nel determinare le abitudini di produttività. Questo ruolo può svolgersi in diversi modi, ad esempio i cibi che mangiamo hanno il potere di darci un’ondata di energia quando ne abbiamo più bisogno, di migliorare le nostre sensazioni di benessere o di prepararci per il calo energetico del primo pomeriggio, che di solito si verifica quando consumiamo cibi con energia a rilascio rapido, come i carboidrati raffinati. Cerchiamo quindi di capire quali sono i cibi che possono aiutarci.

Sicuramente il primo cibo a cui pensiamo come fonte di energia è lo zucchero, c’è infatti un forte rapporto tra gli zucchero e cervello. Ogni cellula del nostro corpo dipende dal glucosio, per funzionare. Il nostro cervello consuma costantemente glucosio, ma lo richiede a tassi più elevati quando ci concentriamo o pensiamo in modo critico. Più pensiamo, più glucosio utilizzeremo, meno glucosio avremo in circolazione nel nostro corpo, e più difficile sarà pensare. Ciò significa che quando i livelli di glucosio diventano troppo bassi, il nostro cervello non può funzionare correttamente. Ma gli studi suggeriscono anche che anche livelli eccessivi di glucosio sono problematici. Alcuni studi su animali hanno osservato che il consumo eccessivo di glucosio, può portare a difficoltà cognitive. Oltre agli zuccheri un altro super cibo a cui associamo la concentrazione è la caffeina. La caffeina non influenzerà i livelli di glucosio nel corpo, ma può influenzare le sensazioni soggettive di energia e benessere. La caffeina agisce “ingannando” i recettori dell’adenosina nel corpo e funzionare come stimolante. Rende più vigili e più concentrati, tuttavia anche per la caffeina ci sono aspetti negativi. Se ne viene consumata troppa, può generare nervosismo ed ansia, fino ad alterazioni del battito cardiaco, tutto ciò, ovviamente a discapito della nostra concentrazione. Inoltre se ne viene assunta molta durante il giorno, può interferire con il ciclo del sonno, generando un malessere psico fisico, che azzererà la nostra capacità di concentrazione e la nostra efficienza lavorativa portandoci inoltre a consumarne sempre di più per compensare e alimentando così un circolo vizioso. Potremo andare avanti con molti altri cibi considerati “super” per la concentrazione. La realtà però, è che non esiste un cibo magico garantito per aiutare le persone a dare il meglio di sé mentalmente e fisicamente. La ricerca sulla connessione tra cibo e concentrazione è, per la maggior parte, carente o inconcludente. Alcune delle affermazioni allegate a determinati alimenti sono esagerazioni della verità o addirittura false. Sicuramente ci sono però delle attenzioni che possono aiutare la produttività.

perdere peso con la dieta del nutrizionista

Per avere un giusto e costante apporto di glucosio, necessario per il nostro cervello è importante evitare di consumare cibi con elevate quantità di zucchero o carboidrati trasformati. E’ consigliabile una dieta ricca di proteine, grassi e carboidrati complessi. Frutta, verdura, carne, legumi, noci e cereali integrali sono indispensabili, mentre i cereali raffinati, e le prelibatezze zuccherate sono problematici. Inoltre per mantenere un apporto corretto durante tutto il giorno è ideale fare una buona colazione e mantenere vari spuntini durante la giornata. Mangiare troppo in una volta può generare gonfiore ed impigrirci, mentre mangiare troppo poco può lasciarci eccessivamente affamati prima del pasto successivo. La soluzione ottimale è quindi quella di mangiar sano e di ottenere diverse, piccole porzioni durante il giorno. Il controllo delle porzioni è importante anche se sta consumando caffeina; ancora una volta, piccole dosi regolari sono migliori e soprattutto sono consigliate solo nella prima parte della giornata. A questo aggiungere una buona attività fisica aiuta sicuramente a scaricare lo stress, donando l’energia giusta e il benessere per concentrarsi al meglio!

perdere peso con la dieta del nutrizionista

Consigli per dimagrire, mangiare sano, e molto altro.

Dott. Luca Lattuada Biologo Nutrizionista
Dott. Lattuada Centro di Nutrizione S.r.l.
Via vicinale Margherita 42Napoli (NA) 80131 ITALY |
P.IVA: 03993730989
+39 345-3161093 |
dottlattuada.it |
Privacy Policy | Cookie Policy
Le informazioni fornite su questo sito sono solamente a scopo cognitivo e non sono intese a sostituire raccomandazioni mediche o trattamenti di cura per certe condizioni di salute. Consultate sempre il vostro medico o altri operatori sanitari qualificati, ponendo domande riguardo la vostra situazione. Le informazioni su questo sito non sono destinate a diagnosticare, trattare, curare o prevenire nessun tipo di malattia. Non trascurate mai consigli medici, o non ritardatene l'attenzione, per il solo motivo di aver letto informazioni a riguardo sul sito di Dott. Lattuada. Il nostro scopo non è in alcun modo quello di fornire diagnosi o informazioni a carattere terapeutico. I nostri contenuti non vogliono assolutamente sostituire pareri medici, ma riprendono studi e letteratura scientifica accertati.

pur sang logo

Questo è un sito Pur Sang Advertising
Qualità nella tua Comunicazione